Stop pesticidi: salviamo le api

Nuova proposta, tutta americana, per salvare l'America: stop ai pesticidi

WhatsApp Share

 

 

Una proposta rivoluzionaria: l'agenzia Usa per la protezione ambientale (Epa) ha proposto restrizioni aggiuntive all'uso di alcuni pesticidi in determinati periodi dell'anno. Obiettivo? Salvare le api, insetti sempre più a rischio. La proposta si aggiunge e fa da supporto alla Federal Pollinator Strategy, la strategia nazionale per promuovere la salute delle api e altri impollinatori annunciata nei giorni scorsi dal presidente americano Barack Obama.

I pesticidi dovrebbero essere 'proibiti durante le fioriture e quando le api sono portate nelle aziende agricole per l'impollinazione', spiega l'Agenzia, secondo cui la mossa favorirebbe gli apicoltori ma anche le api non allevate e gli altri impollinatori.

L’importanza della api,aveva affermato la Casa Bianca, è indiscussa: ogni anno aggiungono oltre 15 miliardi di dollari ai raccolti alimentari. ‘Gli impollinatori sono di importanza critica per l'economia nazionale, la sicurezza alimentare e la salute ambientale’, ma ‘stanno combattendo’ per sopravvivere, ha commentato la Casa Bianca. L’allarme è serio: lo scorso anno gli allevatori di api hanno registrato la perdita di circa il 40% delle loro colonie, e questo ‘minaccia la redditività dei loro mezzi di sussistenza e l'impollinazione essenziale che le loro api forniscono all'agricoltura’.

gc