Svizzera: cercasi agricoltori. Stipendio: 3.000 euro al mese

La Svizzera cerca nuovi agricoltori e offre uno stipendio da 3.000 euro al mese. Al via un progetto pilota

WhatsApp Share

 

AAA agricoltori cercasi. Al via, in Svizzera, un progetto pilota che favorisce l'integrazione e aiuta le proprie aziende agricole a trovare mano d'opera. Il Paese d'Oltralpe ha deciso di assumere i rifugiati proponendo uno stipendio fino a tremila euro al mese. L’Unione Svizzera dei Contadini e la Segreteria di Stato per l’Immigrazione (SEM) si impegnano, per i prossimi tre anni, ad offrire lavoro ai migranti, favorendo il processo di integrazione anche con l’apprendimento delle lingue.

Al progetto innovativo parteciperanno dieci aziende agricole di tutta la Svizzera e, come è facile immaginare, già tanti rifuguati hanno accettato il lavoro. Lo stipendio dell’agricoltore neo assunto sarà per il primo mese di duemila euro e il secondo mese potrà raggiungere anche i tremila.

 

Grazie a questo lavoro e all'opportunità di imparare la lingua, i rifugiati reclutati avranno la possibilità in breve tempo di diventare economicamente indipendenti e quindi integrarsi armoniosamente nella comunità locale.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy