I dolcificanti artificiali sono salutari?

Il dibattito è sempre molto acceso su questo argomento perché sono diverse le posizioni riguardo a questi sostituti dello zucchero

WhatsApp Share

I dolcificanti artificiali sono sostanze chimiche che vengono aggiunte alle bevande per rendere dolce il loro gusto senza dover usare lo zucchero. 

La nostra lingua è coperta da molte papille gustative e ogni papilla contiene diversi recettori del gusto: quando mangiamo, le molecole di cibo arrivano in contatto con questi recettori che inviano un segnale al cervello per identificare il sapore. Le molecole dei dolcificanti artificiali sono abbastanza simili alle molecole di zucchero e quindi si inseriscono molto bene nel recettore del gusto per la dolcezza. Per questo sono molto utilizzati.
La maggior parte delle autorità sanitarie ritiene queste sostanze sicure, tanto da consigliarle alle persone che non possono o non vogliono assumere zuccheri, per problemi vari di salute o per la volontà di perdere peso – anche se contengono calorie, infatti, l'importo di questi edulcoranti è così minimo che si finisce per considerarli a zero calorie.

Sono molte, però, anche le posizioni che sconsigliano l'uso dei dolcificanti, accusandoli di aumentare il rischio di cancro e di influenzare negativamente la glicemia e la salute dell'intestino.

Questo fa sì che è sempre molto acceso il dibattito riguardante questi prodotti. Gli studi più recenti non hanno rilevato correlazioni con il cancro, ma concentrandosi sui rischi metabolici hanno individuato che potrebbero esserci conseguenze, visto che i dolcificanti non sono totalmente inerti da questo punto di vista.

Ne esistono moltissimi tipi, ma non tutti sono approvati per l'uso in ogni parte del mondo.
Quelli più noti ed utilizzati sono: l'aspartame, l'acesulfame di potassio (entrambi 200 volte più dolci dello zucchero da tavola), il ciclammato (50 volte più dolce dello zucchero) e la saccarina (700 volte più dolce dello zucchero).

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy