Quali sono i cibi prebiotici?

Una lista di 14 cibi prebiotici che dovrebbero far parte di ogni dieta sana

WhatsApp Share

I prebiotici sono tipi di fibre alimentari che alimentano i batteri amichevoli nel vostro intestino. Non bisogna confonderli con i probiotici che, sono, per definizione: organismi vivi che vanno ad aumentare la salute del nostro intestino in maniera attiva.

I probiotici sono – appunto – i batteri amichevoli che i prebiotici vanno ad alimentare: quindi, in sostanza, è questo il motivo per cui i prebiotici sono importanti per un sistema digestivo sano.

Ecco un elenco di 19 cibi prebiotici sani (con la specifica di tutte le loro proprietà benefiche):

1. Aglio (promuove la crescita di bifidobatteri benefici nell'intestino e impedisce ai batteri patogeni di crescere; è antiossidante, anti-cancro, ha effetti antimicrobici e porta benefici all'asma).
2. Cipolla (rafforza la flora intestinale, aiuta con la ripartizione dei grassi e stimola il sistema immunitario aumentando la produzione di ossido nitrico nelle cellule; ha proprietà antiossidanti, antitumorali, antibiotiche e fornisce benefici per il sistema cardiovascolare).
3. Porro (promuove batteri intestinali sani e aiuta nella ripartizione dei grassi, supporta la risposta del corpo allo stress ossidativo, fornisce benefici per il cuore e le ossa).
4. Asparagi (promuove i batteri amichevoli nell'intestino, fornisce benefici anti-infiammatori e contiene proteine).
5. Banane (promuovono i batteri intestinali sani e riducono il gonfiore).
6. Orzo (promuove la crescita di batteri nel tratto digestivo, riduce il colesterolo, aiuta l'abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue e la funzione della tiroide, fornisce benefici antiossidanti e rinforza il sistema immunitario).
7. Avena (rallenta la digestione, aiuta i batteri intestinali sani, riduce il colesterolo, migliora il controllo degli zuccheri nel sangue, è antiossidante e anti-infiammatorio).
8. Mele (fanno aumentare i batteri sani e diminuire la popolazione dei nocivi, sono antiossidanti e anti-infiammatorie, migliorano la salute dell'apparato digerente e il metabolismo dei grassi, riducono il colesterolo).
9. Cacao (buono per crescita dei batteri sani, per l'abbassamento del colesterolo e per migliorare la salute del cuore).
10. Semi di lino (favoriscono i batteri intestinali sani, promuovono i movimenti intestinali regolari e riducono la quantità di grassi nella dieta da digerire e assorbire, hanno proprietà antiossidanti e anti-cancro e aiutano a regolare i livelli di zucchero nel sangue).
11. Crusca di frumento (fa aumentare i bifidobatteri sani nell'intestino, riduce i problemi digestivi come la flatulenza, i crampi e il dolore addominale, ha proprietà antiossidanti e anti-cancro).
12. Radice di cicoria (il suo sapore somiglia molto a quello del caffè: nutre i batteri intestinali, migliora la digestione, aiuta ad alleviare la stitichezza, aumenta la produzione della bile – che migliora la digestione dei grassi – ed è ricca di antiossidanti composti che proteggono il fegato dal danno ossidativo).
13. Tarassaco verde (da usare nelle insalate: riduce la costipazione, aumenta i batteri amichevoli nell'intestino e rinforza il sistema immunitario; inoltre è anche diuretico, anti-infiammatorio, antiossidante, anti-cancro e ha effetti ipocolesterolemizzanti).
14. Topinambur o carciofo di Gerusalemme (rafforza i batteri amici, il sistema immunitario e nervoso, previene alcuni disturbi metabolici e promuove una corretta funzione muscolare).

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy