Mangiare più fibre per dimagrire

Alimenti che oltre ad essere sani e benevoli per il nostro corpo, ci aiutano anche nella perdita di peso   

WhatsApp Share

I mesi primaverili sono quelli durante i quali, tolti i cappotti e i maglioni, sentiamo l'avvicinarsi della stagione estiva, ci proiettiamo con la mente verso il desiderio delle spiagge e quindi di noi in bikini su quelle spiagge. Quindi questi sono i mesi durante i quali iniziamo a pensare che non ci dispiacerebbe perdere qualche chilo. 

Palestre, sport corse nei parchi... La prima cosa che possiamo fare è sicuramente quella di migliorare la nostra alimentazione, ma come? Le fibre, ecco come. La cosa che dovremmo mangiare maggiormente, se abbiamo intenzione di avvicinarci a quella spiaggia che agogniamo nella migliore forma possibile, sono le fibre di origine vegetale, che sono una meraviglia per la perdita di peso. 

Se state pensando ai cereali di crusca o d'avena o agli integratori di fibre – tutte cose che le fanno sembrare non molto attraenti – allora forse non sapete che, in realtà, sono ricchi di fibre molti cibi deliziosi come i lamponi, le fragole, i ceci, le mele, il sedano, il mais, le patate dolci. Per stare bene e perdere peso, quello che dobbiamo fare è mangiare almeno 14 grammi di fibre per ogni 1.000 calorie: e allora via con la frutta e la verdura, i cereali integrali, le noci e i semi.

Una cosa importante da sapere è la la differenza tra la fibra insolubile e solubile, visto che esse agiscono in maniera diversa sul nostro corpo. La fibra insolubile si trova nelle bucce, nella pelle o nei gusci degli alimenti di origine vegetale: passa rapidamente attraverso il corpo, per lo più intatta, assorbe notevoli quantità di acqua e quindi promuove la regolarità intestinale. La fibra solubile, invece, viene dalla polpa degli alimenti di origine vegetale: forma una sostanza gelatinosa nell'intestino che ne rallenta lo svuotamento, ma contribuisce all'assorbimento di alcuni macronutrienti, riduce il colesterolo nel sangue e diminuisce l'incorrere delle malattie cardiovascolari.  

Tutto questo è un toccasana per quanto riguarda la perdita di peso: gli alimenti ricchi di fibre (insolubili) ci fanno sentire soddisfatti, sazi, ed essendo a basso contenuto di calorie non ci fanno ingrassare; inoltre, le fibre (solubili) aiutando a regolare i livelli di zucchero nel sangue, frenano di molto il nostro desiderio di eccedere con il cibo. 

Prepariamoci con le fibre alla prova costume.

Inoltre le fibre aiutano ad allontanare il rischio di cancro al seno.