Allarme sull'insalata in busta. Fate attenzione

Non è tutto oro quel che luccica. L'insalata in busta pronta da mangiare non è salutare

WhatsApp Share

 

Lavata, confezionata e pronta da gustare: parliamo dell'insalata in busta, tanto amata dagli italiani che vanno sempre di corsa. Comodissima a lavoro, per la pausa pranzo, e utile quando si hanno amici a cena. Agli italiani impegnati e pigri piace anche la frutta sbucciata e lavata, pronta da gustare.

 

Ma a qualcuno non piace. Joanna Blythman, famosa giornalista investigativa britannica che si occupa di cibo, sostiene che 'insalata, prima di essere confezionata e di arrivare sugli scaffali del supermercato, viene lasciata per diverse ore in acqua e cloro. Quest'acqua viene anche utilizzata più ore del dovuto e, per questo, il suo effetto igienizzante viene neutralizzato. La giornalista denuncia il fatto sul suo libro, in cui sostiene che i batteri presenti sull'alimento non vengono eliminati, rendendo l'insalata tutt'altro che salutare.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy