Birra: una pinta al giorno protegge dalle malattie cardiache

Bere birra, senza esagerare, fa bene al cuore. Lo spiegano i ricercatori dell'Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed

WhatsApp Share

Bevete birra? Potete mettervi il cuore in pace: una pinta al giorno (poco più di mezzo litro) non vi farà male, anzi, secondo il ricercatori dell'Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed di Pozzilli (Isernia) farà proprio bene proprio al vostro cuore riducendo il rischio di malattie cardiache fino al 25%.

Un team di esperti ha analizzato oltre 150 ricerche sul tema del rapporto tra birre e salute cardiaca arrivando alla conclusione che un consumo moderato di questa bevanda non crea problemi per quanto riguarda demenza, cancro o altre malattie.

'È importante precisare – afferma Simona Costanzo, ricercatrice dell’IRCCS Neuromed e tra i promotori del documento di consenso – che quando ci si riferisce al consumo di birra (e di bevande alcoliche in generale) bisogna innanzitutto stigmatizzare categoricamente il consumo eccessivo e la pratica del binge drinking (il bere esageratamente in singole occasioni, ad esempio durante il weekend), abitudini sempre dannose per l’organismo. Invece un consumo moderato e regolare di birra, inserito nel contesto di una dieta salutare, con uno stile di vita sano fatto anche di attività fisica, non risulta avere effetti dannosi e si dimostra anzi capace di diminuire il rischio di patologie cardiovascolari'.

La birra diventa ecofriendly: un birrificio ha prodotto una variante della bevanda, producendo la metà delle emissioni rispetto ad una tradizionale