Mangiare cioccolato rende più intelligenti?

I ricercatori dell'Università del Maine hanno collegato il consumo abituale di cioccolato al miglioramento della funzione cognitiva

WhatsApp Share

Diventare più svegli mangiando cioccolato più di una volta a settimana: è davvero possibile? A quanto dice una ricerca condotta dagli studiosi dell'Università del Maine, l'assunzione del cioccolato potrebbe davvero potenziare la nostra funzione cognitiva. 

Lo studio ha valutato un gruppo di 968 adulti privi di demenza, monitorando la loro dieta quotidiana per un certo numero di mesi – con un focus sulla loro assunzione più o meno abituale di  cioccolato.

I ricercatori sono stati in grado di trovare una relazione statisticamente significativa tra il mangiare cioccolato e una vasta gamma di funzioni cerebrali, tenendo anche in considerazione i fattori cardiovascolari, lo stile di vita e i fattori dietetici. Tutti i punteggi cognitivi erano significativamente più elevati in coloro che avevano consumato il cioccolato almeno una volta a settimana, rispetto a quelli che non lo avevano mai consumato o lo avevano consumato molto raramente, con molti benefici per la salute fisica.

I prodotti con cioccolato e cacao contengono flavonoidi, che sono dei composti polifenolici naturalmente presenti negli alimenti di origine vegetale e che hanno dimostrato di contribuire ad aumentare la velocità di elaborazione di un informazione e il lavoro della memoria. Inoltre, gli altri composti presenti nel cioccolato includono metilxantine, caffeina e teobromina, che sono noti per migliorare la vigilanza e l'elaborazione cognitiva.

La quantità di flavonoidi dipende dal tipo di cioccolato ed è presente in una percentuale più alta nel cioccolato fondente, a quanto dice lo studio (circa 7-15% nel cioccolato al latte e 30-70% nel cioccolato fondente) – inoltre il cioccolato fondente è più sano di quello al latte perché contiene meno zuccheri. 

Quella di aumentare la nostra performance cognitiva non è la prima dote positiva che viene collegata all'assunzione del cioccolato: storicamente era stato già insignito di caratteristiche che potevano essere usate per il trattamento di diverse malattie. E poi è anche molto buono.

Il cioccolato fa bene anche per il cervello degli anziani.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy