Prodotti con vitamine aggiunte: fanno bene o è tutto marketing?

I cibi con vitamine aggiunte sono più sani o è solo uno specchietto per le allodole?

WhatsApp Share

Si trovano sempre più spesso sugli scaffali dei supermercati prodotti con elementi aggiunti: vitamine, calcio, probiotici, fibre. La lista è lunga, basta farci caso: sull'etichetta leggiamo 'Con aggiunta di' e a seguire l'elenco delle sostanze.

Ma si tratta di prodotti più salutari o di operazioni di marketing?

Se lo è chiesto l'associazione 'foodwatch' una non-profit europea che ha condotto una analisi su 644 prodotti in vendita nei supermercati tedeschi e olandesi, tutti 'arricchiti'. Come riferimento per decidere se un prodotto fosse salutare o meno hanno utilizzato i profili nutrizionali stilati dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Ebbene, l'80% dei prodotti analizzati non rientrava nella soglia minima di 'salubrità'.

Il motivo? Sull'etichetta si parla solo delle vitamine, ma in realtà spesso sono prodotti troppo ricchi di zuccheri, sale e grassi. Tra questi prodotti che vogliono spacciarsi per salutari, ma in realtà non lo sono, troviamo molti succhi di frutta, bevande zuccherate, ma anche yogurt e cereali per la colazione.

Cerchiamo di applicare uno di questi consigli ogni settimana per abituarci a mangiare in maniera più sana.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy