Siccità mette a rischio raccolta cereali

Tavole più povere di cereali … per colpa della siccità

WhatsApp Share

 

Sempre meno cereali sulle nostre tavole. Colpa del troppo caldo. La siccità ha ridotto i raccolti di cereali del 9-10% nei Paesi colpiti. A lanciare l’allarme è uno studio pubblicato su Nature e condotto dall'università del British Columbia, che ha preso in esame i dati sulla produzione di 16 cereali in 177 Stati e li ha incrociati con circa 2.800 eventi estremi nell'arco di tempo tra il 1964 e il 2007.

A subirei maggiori danni sono i raccolti della nazioni di Europa, Nord America e Australasia: è qui che le rese sono scese del 19,9%. Perché? Perché ‘Le colture sono uniformi in grandi aree, per cui se la siccità colpisce quel tipo di coltura, danneggia tutto il raccolto. Nei Paesi in via di sviluppo, invece, il sistema agricolo è costituito da un patchwork di piccoli campi con colture diverse, per cui in caso di siccità alcune colture possono essere danneggiate, ma altre possono sopravvivere’, hanno spiegato gli esperti.

gc