Perché l'aglio fa bene? E perché è meglio consumarlo a stomaco vuoto?

Cerchiamo di consumare aglio e se vogliamo che dia il massimo proviamolo anche a stomaco vuoto

WhatsApp Share

Possiamo quasi considerare l'aglio come una medicina: è usato sin dall'antichità da diverse civiltà per preparare ricette e cure. Greci, romani, arabi ed egizi già lo conoscevano e utilizzavano. L'aglio stimola il nostro sistema immunitario e protegge il nostro corpo da diversi mali. 

Secondo alcuni studi sarebbe da provare a stomaco vuoto dato che le proprietà antibiotiche aumenterebbero. Quindi consumare aglio crudo prima dei pasti sarebbe la maniera per garantirsi al massimo i suoi benefici.

Non dobbiamo esagerare, massimo 4 grammi al giorno vanno bene, È un antibiotico naturale ed è un grande rimedio per raffreddori e febbre.

 

Per renderlo meno 'pericoloso' per l'alito possiamo mangiare anche una mela insieme all'aglio. O possiamo tritarlo e lasciarlo per 15 minuti con olio di oliva e poi tenderlo sul pane. O prepariamo l'hummus, i ceci aiuteranno a mitigare il sapore dell'aglio.

Con l'aglio possiamo combattere i raffreddori, la febbre e le infezioni da funghi. Inoltre contiene allicina, il suo principio attivo, che ha molte proprietà, incluso un effetto antinfiammatorio e microbiotico. Inoltre l'aglio è ricco di vitamina B, vitamina D, sodio, magnesio, calcio, potassio.

Ecco alcuni effetti dell'aglio sul nostro organismo:

  • Aiuta a ridurre il colesterolo
  • Previene l'occlusione delle arterie
  • Rinforza il sistema immunitario 
  • Uccide i batteri
  • Protegge contro i problemi cardiaci

E se l'aglio germoglia? Non buttatelo! Non è come per le patate...

a.po