Come diventare viticoltore: sette consigli utili

Sette consigli utili per chi vuole avviarsi alla carriera di viticoltore

WhatsApp Share

 

Sempre più ragazzi sembrano essere affascinati dalla vita nei campi e dalla viticoltura: a testimoniare tutto questo basterebbero le 155mila presenze al Vinitaly 2014. Il sogno di una cantina propria prende il largo tra chi i giovani. Ma quali sono le regole per diventare viticoltore?

  1. Studiare enologia: la prima regola è , ovviamente, studiare il settore.
  2. Studiare economia: per avviare anche una piccolissima azienda servono delle basi di economia.
  3. Scegliere il giusto terreno. Possiamo anche farlo analizzare da un esperto.
  4. Puntare su un prodotto locale e tipico. Per chi avvia una vigna da zero, è meglio insistere sull’autoctono e spremere il territorio nelle sue caratteristiche fondanti.
  5. Avere pazienza: il vino ha i suoi tempi e vanno rispettati.
  6. Non sottovalutare i costi. Dare vita ad una vigna, ad un vino o acquistare una vigna richiede un investimento non indifferente.
  7. Usufruire degli incentivi: andate alla ricerca, grazie a Piani di sviluppo ruraleInvitaliaIsmea, di incentivi che possono alleggerire l’investiemento di partenza, che stiate iniziando da zero o che stiate prendendo il posto di un dirigente in pensione o altro.

 gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy