Olio esausti: la raccolta porta a porta funziona

Con il progetto Recoil, sono stati recuperati 2 mila litri di olio vegetale usato

WhatsApp Share

 

Grazie alla raccolta porta a porta del progetto Recoil, sono stati recuperati 2 mila litri di olio vegetale usato nei due comuni pilota, Ariano Irpino in provincia di Avellino e Castell'Azzara in provincia di Grosseto. A dare i dati, in una nota, è Legambiente, che ha voluto sottolineare che grazie alla raccolta fissata in 12 appuntamenti mensili si è evitato di immettere in atmosfera 122 kg di CO2 equivalente. 

In particolare, i cittadini di Castell'Azzara hanno raccolto 816 litri di olio vegetale esausto, con una media mensile di 68 litri. Dal momento che i cittadini coinvolti erano circa 1.500, la media pro-capite di olio esausto vegetale è stata di 0,5 kg. Gli abitanti di Ariano Irpino, inceve, hanno raccolto 1.212 litri di olio vegetale esausto, con una media mensile di 101 litri: considerando che i cittadini coinvolti sono stati circa 5000, la media di olio raccolto si è attestata su circa 0,2 kg pro capite.

Il progetto Recoil è cofinanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Life+.

gc