Sempre meno neve. Sempre meno acqua

L'aumento delle temperature farà cadere sempre meno neve e in estate soffriremo la mancanza di acqua

WhatsApp Share

 

Meno neve, meno acqua. E non parliamo di piogge. Il 'approvvigionamento d'acqua potrebbe essere più difficile di oggi. L'aumento delle temperature, infatti, come sostengono i ricercatori della Columbia University, mette a rischio 97 bacini idrografici che dipendono dalle nevi invernali per dare acqua a due miliardi di persone nell'emisfero Nord durante l'estate. L'allarme arriva dai ricercatori della Columbia University.

Se cadrà sempre meno neve, insomma, ci sarà sempre meno acqua. La neve è un'importante fonte d'acqua: sciogliendosi raggiunge le persone e le terre agricole in primavera e in estate. E in 32 bacini dei 97 a rischio lo scioglimento delle nevi fornisce una quota fondamentale dell'acqua necessaria a 1,45 miliardi di persone. 'Le conseguenze della riduzione dei manti nevosi non sono uguali dappertutto, variano anche in base a dove e quando le persone hanno bisogno d'acqua', ha commentato l'autore della ricerca, Justin Mankin. 'In molti luoghi i gestori idrici dovranno prepararsi a un mondo in cui le riserve nevose non esisteranno più'

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy