Come proteggere cani e gatti dai botti di Capodanno

Se avete amici a quattro zampe queste regole, oggi, vi saranno utili per contrastare la loro paura dei botti di Capodanno

WhatsApp Share

 

L'inizio del nuovo anno si festeggia con i botti, si sa. Ma che gran paura che avranno cani e gatti: a volte i nostri amici a quattro zampe muoiono di infarto. E mentre la Lav ha chiesto ai Comuni d'Italia di emanare un’Ordinanza che vieti l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici, ecco una serie di consigli utili ai proprietari degli amici a 4 zampe:

  • Non lasciate che i cani affrontino in solitudine le loro paure e togliete ogni oggetto in cui sbattendo potrebbero procurarsi ferite

  • Evitate di lasciarli all'aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, il primo è la fuga

  • Non teneteli legati alla catena perché potrebbero strangolarsi 

  • Non lasciateli sul balcone perché potrebbero gettarsi nel vuoto

  • Dotateli di tutti gli elementi identificativi possibili

  • Se si nascondono in un luogo della casa, lasciateli lì perché loro considerano sicuro il loro rifugio

  • Cercate di minimizzare l'effetto dei botti tenendo accese radio o TV

  • Prestate attenzione anche agli animali in gabbia, non teneteli sui balconi

  • Nei casi di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori rivolgiti con anticipo al tuo veterinario di fiducia.

  • Se l’animale scompare presentate subito una denuncia di smarrimento alla Polizia Municipale o al Servizio Veterinario della ASL e tappezzate la zona di locandine con la sua descrizione completata di foto e un vostro numero di telefono. Contattate giornali, radio locali e chiedete loro di diffondere l’appello. Informate del suo smarrimento le associazioni animaliste e zoofile e recatevi personalmente nei canili anche delle aree limitrofe e chiedete di fare un giro tra i box. Chiamate gli studi veterinari e Servizio Veterinario ASL per verificare che non sia stato rinvenuto ferito.

 

gc