Stop al fumo passivo anche per cani e gatti

Al via una campagna di sensibilizzazione per dire stop al fumo passivo per cani e gatti

WhatsApp Share

 

Il fumo passivo fa male anche a cani e gatti. E così l’Ordine dei medici veterinari ha lanciato a Milano una campagna informativa con lo slogan 'Il fumo uccide anche loro'. Per sensibilizzare tutti i cittadini al problema saranno distribuiti manifesti e materiale informativo nelle strutture veterinarie del territorio dalla città metropolitana, anche per fornire ai fumatori un ulteriore motivo per smettere. Pur di tutelare il proprio amico a 4 zampe, secondo uno studio della Henry Ford Health System di Detroit, il 28,4% dei fumatori si toglierebbe il vizio.

Gli animali più a rischio (tumori orali) a causa del fumo passivo sono i gatti, anche per l'abitudine di leccarsi il pelo, sul quale si depositano le sostanze nocive del fumo. Ma anche i cani a muso lungo e quelle di piccola taglia incorrono nel rischio tumori.

Il fumo passivo fa male anche a canarini e pappagalli, che possono ammalarsi di polmonite, spesso letale.

 

‘Il grado di civiltà di una comunità si misura anche da quanto è in grado di prendersi cura degli animali’, ha commentato l'assessore alla Qualità della vita del Comune di Milano Chiara Bisconti.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy