Stop al fumo passivo anche per cani e gatti

Al via una campagna di sensibilizzazione per dire stop al fumo passivo per cani e gatti

WhatsApp Share

 

Il fumo passivo fa male anche a cani e gatti. E così l’Ordine dei medici veterinari ha lanciato a Milano una campagna informativa con lo slogan 'Il fumo uccide anche loro'. Per sensibilizzare tutti i cittadini al problema saranno distribuiti manifesti e materiale informativo nelle strutture veterinarie del territorio dalla città metropolitana, anche per fornire ai fumatori un ulteriore motivo per smettere. Pur di tutelare il proprio amico a 4 zampe, secondo uno studio della Henry Ford Health System di Detroit, il 28,4% dei fumatori si toglierebbe il vizio.

Gli animali più a rischio (tumori orali) a causa del fumo passivo sono i gatti, anche per l'abitudine di leccarsi il pelo, sul quale si depositano le sostanze nocive del fumo. Ma anche i cani a muso lungo e quelle di piccola taglia incorrono nel rischio tumori.

Il fumo passivo fa male anche a canarini e pappagalli, che possono ammalarsi di polmonite, spesso letale.

 

‘Il grado di civiltà di una comunità si misura anche da quanto è in grado di prendersi cura degli animali’, ha commentato l'assessore alla Qualità della vita del Comune di Milano Chiara Bisconti.

gc