Co2: sbloccati 73 milioni per i rimborsi dei crediti

Il Ministro Guidi ha firmato un decreto che rende subito disponibili 73 milioni per i rimborsi dei crediti di Co2

WhatsApp Share

 

Il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi ha firmato: saranno presto disponibili 73 milioni per i rimborsi dei crediti di CO2. E a beneficiarne saranno immediatamente 25 aziende del settore elettrico, manifatturiero e di servizi. Il ministro ha deciso di combattere l’inquinamento firmando un apposito decreto in cui si dispone l’erogazione ‘direttamente attingendo a fondi’ del ministero stesso ‘anziché attendere la disponibilità delle somme da parte del ministero dell'Economia, la prima tranche dei rimborsi per i crediti dovuti agli impianti industriali rimasti esclusi dall'assegnazione delle quote di emissione di CO2 a titolo gratuito nell'ambito del secondo periodo di vigenza’ del Mercato europeo dell'anidride carbonica, l'Emissions trading scheme. 

 

La strada per i rimborsi dei crediti di CO2 è ancora lunga: i rimborsi, che interessano 200 soggetti appartenenti al settore elettrico, manifatturiero e di servizi, ammontano a 700 milioni di euro, interessi inclusi. Per il periodo 2008-2010, il totale delle somme da restituire è di 260 milioni; di questi, 73 milioni vengono immediatamente resi disponibili dal provvedimento e destinati alle 25 imprese che hanno concluso con esito positivo l'istruttoria. Gli altri lo saranno nel corso dei prossimi mesi.

gc