Goletta dei Laghi: inquinata la metà dei bacini italiani

I laghi italiani non sono in salute: Goletta dei Laghi ne ha esaminati 12; ecco i risultati

WhatsApp Share

Qual è lo stato dei laghi italiani? Le ultime rilevazioni di Goletta dei Laghi non hanno dipinto uno scenario rassicurante: su 101 punti monitorati, 39 sono risultati fortemente inquinati, 12 inquinati e i restanti entro i limiti di legge

Più della metà dei campioni ha presentato valori di batteri fecali superiori al limite consentito a causa di depuratori mal funzionati o reflui fognari che illegalmente confluiscono in fossi, canali o direttamente nei laghi.

Goletta dei Laghi è la campagna di Legambiente che quest’anno ha monitorato 12 laghi nel nostro paese in 6 differenti regioni (Sebino, Lario, Verbano, Ceresio, Benaco, Caterno, Albano, Bracciano, Bolsena, Vico, Trasimeno e Piediluco).

“Ad oggi, circa il 60% delle acque lacustri si trova in uno stato di qualità insufficiente rispetto ai traguardi preposti dalle direttive europee e un italiano su quattro non è servito da adeguata depurazione – spiega Giorgio Zampetti, responsabile scientifico di Legambiente –. I ritardi in questo settore dal 1 gennaio 2016 costano all’Italia circa 500 milioni di euro all’anno per le due sentenze di condanna stabilite dall’Europa negli anni scorsi. Una situazione confermata anche dai nostri dati”.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy