L'inquinamento è anche acustico: un cittadino su 4 soffre per il troppo rumore

Il rumore non ci fa dormire bene e ciò può danneggiare la nostra salute

WhatsApp Share

Quando pensiamo all'inqunamento il rumore non è certo la prima cosa che ci viene in mente, ma i dati rivelano che in Europa almeno un cittadino su quattro è esposto a livelli di rumore da traffico stradale oltre i limiti; significa che 125 milioni di persone soffrono per il troppo rumore. 

A livello continentale, le zone con più rumore si concentrano nelle aree con densità di popolazione più elevata come Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi.

Lo spiega un report dell'Agenzia europea per l'ambiente che fornisce una prima mappatura delle potenziali zone tranquille nelle regioni rurali.

Il rumore è nocivo perché disturba il sonno e non ci permette di dormire bene. (Dormire bene è importante: qui sette regole per un buon riposo).

Un sonno disturbato causa a catena una serie di problemi come ipertensione o malattie cardiache. Anche la fauna selvatica soffre per il troppo rumore dato che molte specie, per comunicare, utilizzano segnali acustici.

Esiste una tecnologia anti-rumore capace di creare una bolla silenziosa contro l’inquinamento acustico: puo’ essere applicata all’interno di un auto o all’aspirapolvere di casa, o ancora in una stanza di ospedale.



 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy