A lanciare l'allarme l'Annuario dei Dati Ambientali - Edizione 2010: nelle regioni più belle del nostro meridione ben oltre la metà della superficie è vulnerabile e quindi esposta al rischio desertificazione. Una situazione che richiede interventi radicali ed immediati

 

Mutano le condizioni climatiche del mondo? E aumentano anche i prezzi delle materie prime. E' questo il risultato di uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Science. Grano e mais tra i prodotti più colpiti. In quasi trent'anni si è perso l'equivalente di un raccolto annuale di mais in Messico

 

Deciso dall’amministrazione locale il blocco dei lavori per una serie di gabbie di cemento create con l’obiettivo di evitare eventuali alluvioni nell’oasi naturale della Costiera. Numerose erano state le proteste delle associazioni ambientaliste, ora il futuro di Positano è salvo. Una terra bellissima che sfugge alle colate di cemento che ne avrebbero alterato l'equilibrio naturale

 

A rilanciare la proposta, all'indomani dell'approvazione del Quarto Conto Energia, è Assolterm, l'associazione che riunisce gli operatori del solare termico: un regime di incentivazione anche per chi produce calore pulito, in particolare dal sole

 

Al Forum Pa un'azienda italiana, la Is Tech, si presenta con un prototipo costruito per pulire l'aria dal Pm 10, un'innovazione senza precedenti. Le polveri sottili, come sappiamo, attanagliano le nostre città da sempre. L'ecologia è al centro dell'evento che si svolge in questi giorni alla Fiera di Roma

 

È partita in 27 comuni italiani la speciale competizione organizzata da Legambeinte e Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta): perché la bicicletta non è solo sport, ma anche un aiuto per un’aria più pulita.

 

E' una grande ruota panoramica, ma grazie ad un complesso sistema di serre sarà in grado di filtrare e pulire l'aria. Si tratta ancora di un progetto, ma nulla è stato lasciato al caso: dai consumi energetici ai materiali riciclati tutto è stato pensato per essere ad impatto zero

 

Il 20% del corallo è scomparso negli ultimi 60 anni. Una delle cause è l'uso delle creme solari.

 

Che le stagioni non siano più quelle di una volta, sembra sempre meno un adagio popolare e sempre più un dato scientifico. Uno studio della Columbia University rivela: l'aumento delle pioggie negli ultimi cinquanta anni è dovuto al buco nell'ozono

 

E' uno dei continenti più ricchi di specie animali e vegetali. Ma la grande biodiversità africana è minacciata da numerosi fattori. La comunità scentifica del continente non solo ha piena coscienza del problema, ma è ormai in grado di combatterlo con le proprie forze

 

L'apputamento è a fine maggio in Congo, dove si terrà summit con oltre 35 paesi, tutti quelli che ospitano le tre maggiori foreste pluviali del pianeta. Si discuterà della difesa di questo delicato ecosistema, di vitale importanza per tutto il pianeta

 

Una buona notizia dall'Oms: nonostante il livello di allarme a Fukushima sia passato da 5 a 7 (lo stesso di Chernobill) i rischi per la salute non sono peggiorati. La valutazione dell'impatto quindi, non segue l'aumento del livello di gravità dell'incidente