Clima, Gore contro Trump: “Usa rispetteranno target Parigi nonostante il presidente

Secondo Al Gore le posizioni di Trump non saranno decisive: "il Paese stia andando avanti senza di lui"

WhatsApp Share

Al Gore, ex vicepresidente USA e noto ambientalista, è convinto che gli Stati Uniti non faranno marcia indietro sul clima.

"Il Paese nel suo complesso soddisferà gli impegni presi con l'accordo di Parigi, indipendentemente da ciò che il presidente Donald Trump dice o fa", ha spiegato Gore, che al momento si trova in Australia per presentare il documentario sul cambiamento climatico "An Inconvenient Sequel". Il presidente Usa "si è isolato. Egli non è irrilevante, non voglio far finta che lo sia, ma per me è incoraggiante che il Paese stia andando avanti senza di lui".

Come sottoliena Gore, “c'è una distinzione tra Donald Trump e gli Stati Uniti d'America, specialmente sulla questione climatica”. “La nazione - rassicura l’ex vicepresidente - sta andando avanti, il progresso non può essere fermato".

"Le realtà economiche sono cambiate: il calo del prezzo dell'elettricità eolica, fotovoltaica e delle batterie per immagazzinare l'energia, e i miglioramenti dell'efficienza di tutti i tipi, queste sono realtà economiche che si stanno affermando in modo potente", ha detto Gore.
“Solare, eolico e batterie sono il futuro, e li vedremo in tutto il mondo”, ha poi concluso.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy