Come sarebbero le piante su un pianeta alieno?

Mentre esplorano la nostra galassia, gli scienziati immaginano come potrebbe funzionare l'evoluzione delle piante sui pianeti in grado di ospitare la vita

WhatsApp Share

L'idea di scoprire e studiare la vita aliena ha stuzzicato gli scienziati per secoli. Gli astronomi hanno studiato tutti i pianeti della cosiddetta «zona abitabile» (ovvero con una distanza da un sole tale che l'acqua non sia costantemente bollente o congelata) per trovare qualche segno di vita qualsiasi, microbica o intelligente. A forza di cercare, hanno iniziato a creare una serie di speculazioni e si sono interrogati su come sarebbe la vita vegetale aliena sulla base delle diverse dimensioni, atmosfere e stelle associate dei diversi pianeti. 

Innanzitutto, se questi pianeti fossero più piccoli della Terra, tutte le piante su di essi sarebbero di gran lunga più alte, più sottili e con le foglie più ampie di quelle terrestri perché la gravità inferiore permetterebbe ai gambi di sopportare più massa. Se al contrario, invece, questi pianeti fossero più massicci della Terra, le piante sarebbero più basse e più grosse, con un'ampiezza minore delle foglie, perché sul pianeta sarebbe tutto più pesante.
Dal punto di vista dell'atmosfera, invece, se fosse più leggera non causerebbe alcuna brezza sul pianeta, se non particolarmente debole, e ciò significherebbe che, a livello evolutivo, le piante non sarebbero particolarmente robuste, ma alte e sottili. Un'atmosfera pesante, invece, produrrebbe piante più grosse e più vicine al suolo, al fine di resistere ai venti forti.

Per quanto riguarda invece le stelle a cui si può essere «associati», c'è da dire che le nostre piante sono verdi al fine di catturare la luce blu e rossa che il nostro sole emette mentre riflette quella verde, che è minima. Siccome però non tutte le stelle operano in questo spettro di colori, non è detto che su altri pianeti le piante sarebbero verdi, anzi: per esempio, se i pianeti alieni fossero dipendenti da una stella che emette una luce più verde e più blu, sarebbero presenti molto probabilmente piante di un colore rosso vivo.
Una natura da immaginare che, magari, un giorno, scopriremo davvero.