Congedo mestruale, arriva la proposta di legge

Tre giorni al mese di assenza dal lavoro retribuita per le donne che soffrono di dismenorrea. La proposta di quattro deputate

WhatsApp Share

“Congedo per le donne che soffrono di dismenorrea”, così si chiama la proposta di legge presentata alla Camera lo scorso 27 aprile e attualmente all'esame della Commissione lavoro. Prevede tre giorni di riposo al mese durante il ciclo mestruale.

"In Italia i dati sulla dismenorrea sono allarmanti", si legge nella proposta, "dal 60% al 90% delle donne soffrono durante il ciclo mestruale e questo causa tassi dal 13% al 51% di assenteismo a scuola e dal 5% al 15% di assenteismo nel lavoro".

La proposta che introduce il diritto per la donna lavoratrice che soffre di mestruazioni dolorose di astenersi dal lavoro per un massimo di tre giorni al mese porta la firma delle deputate Pd Romina Mura, Daniela Sbrollini, Maria Iacono e Simonetta Rubinato. Questa astensione dal lavoro prevede un'indennità pari al 100 per cento della retribuzione giornaliera.

Le donne che soffrono si dismenorrea, secondo la proposta, dovrebbero presentare al datore di lavoro una certificazione medica specialistica da rinnovare entro il 31 dicembre di ogni anno.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy