Dormire con l’aria condizionata: sì o no? I consigli per stare bene

Possiamo dormire con il condizionatore acceso? Ecco i consigli per un'estate al fresco

WhatsApp Share

Il grande caldo è nemico del buon riposo e per questo, alle porte dell’estate, molti stanno prendendo in considerazione l’installazione di un condizionatore o la sostituzione di quello vecchio con un modello più silenzioso e a basso consumo.

Ricordiamo infatti che i condizionatori sono apparecchi che consumato molta elettricità e la differenza in bolletta tra una classe energetica A o superiore e classi inferiori si avverte.

Tenere il condizionatore acceso anche di notte è salutare?
I due principali aspetti da tenere in considerazione sono l’umidità dell’aria e il rumore. Un’aria troppo secca è poco confortevole e una rumorosità elevata potrebbe rovinarci il sonno. Per questo bisogna fare attenzione ai modelli che scegliamo: riescono a ridurre la “secchezza” dell’aria e a funzionare senza far rumore? Altri consigli utili per chi utilizza il condizionatore di notte:

  • Controllare se c’è una funzione dedicata per regolare automaticamente la temperatura durante le ore di riposo notturno;
  • non scendere sotto i 24°C: ricordiamo che la temperatura del corpo diminuisce durante il sonno;
  • pulire i filtri prima dell’estate, così da migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

Come tagliare il costo dell'aria condizionata Scopriamo un piccolo gadget solare che utilizza il raffreddamento per evaporazione per risparmiare soldi ed energia nel raffrescamento della nostra casa.