G20: avanti sul clima anche senza Trump

I leader europei proseguono con gli accordi di Parigi, incassano il sì di Putin e anche l'appello dei sindaci dei paesi del G20

WhatsApp Share

Gli Stati Uniti a guida Trump hanno recentemente annunciato il desiderio di sfilarsi dagli accordi di Parigi sul clima. Ma gli altri grandi del mondo, riuniti al G20 di Amburgo, hanno rinnovato il proprio impegno a proseguire sulla strada tracciata nella capitale francese.

Anche la Russia è allineata ai paesi europei: “abbiamo adottato delle decisioni su questa questione e intendiamo rispettarle", ha affermato Vladimir Putin.

A margine del G20, da Bruxelles è arrivato l'appello dei sindaci dei Paesi del G20 affinché vengano rispettati gli impegni sul clima. "Rispettate i vostri impegni nella lotta al cambiamento climatico", si legge nell'appello lanciato da decine di sindaci di grandi città in tutto il mondo, al quale ha aderito anche il primo cittadino di Milano Giuseppe Sala. Promosso dalla rete internazionale C40, dove Sala è parte del comitato direttivo, il documento è anche una petizione che in due settimane ha già raggiunto quasi 41mila sottoscrizioni sulla piattaforma web change.org. "Vista l'intenzione degli Stati Uniti di ritirarsi dall'Accordo di Parigi, la decisione degli altri 19 leader al prossimo summit del G20 è più importante che mai per la salvaguardia del futuro del nostro pianeta", scrivono i sindaci guidati da Anne Hidalgo, prima cittadina di Parigi e presidente del network C40.