Il polmone della Terra sono i vecchia alberi

I vecchi alberi assorbono piu’ anidride carbonica di quelli giovani: con il passare degli anni il 97% delle piante aumenta il tasso di crescita e assorbe più Co2

WhatsApp Share

Sono i vecchi alberi i veri polmoni della Terra. A dirlo e’ una ricerca condotta dell'Agenzia americana per la ricerca geologica, pubblicata su Nature, che sostiene che i vecchi alberi catturano una quantità di anidride carbonica maggiore rispetto a quelli più giovani.

Secondo lo studio, che ha coinvolto 16 Paesi e 403 specie di alberi, con il passare degli anni il 97% delle piante aumenta il tasso di crescita e assorbe più CO2. I risultati sono emersi grazie ad una rete globale attiva in tutto il mondo, che ha permesso di misurare contemporaneamente i parametri relativi a 673.046 alberi, alcuni dei quali esistenti da più di 80 anni. In particolare, è emerso che i grandi vecchi alberi come la sequoia sempreverde o l'eucalipto australiano hanno una straordinaria capacità di crescita che non rallenta con l'età e di conseguenza sono in grado di eliminare dall'atmosfera una grande quantità di anidride carbonica. 

‘Sono alberi giganti - dice Stephenson - che, negli esemplari più grandi, hanno una crescita che può arrivare a 600 chilogrammi l'anno. E' come se gli esseri umani continuassero a crescere anche dopo l'adolescenza: arriveremmo a pesare 500 chili alla mezza età e ben più di una tonnellata al momento della pensione’.

gc