Il quartiere che produce tutta l'energia che utilizza

Si trova in Svezia il quartiere a impatto zero

WhatsApp Share


Le bollette elettriche sono una cosa del passato a Power to the People, un moderno complesso residenziale a energia solare situato a Upplands Väsby, in Svezia. L'azienda svedese Street Monkey Architects, infatti, ha progettato una schiera di case a energia solare con il tetto spiovente grazie all'utilizzo di tecniche per gli edifici passivi e alla metodologia di prefabbricazione modulare: una serie di strutture pulite e minimaliste a cui il legno, il metallo e le superfici dipinte di bianco conferiscono un tocco di eleganza industriale.

Il quartiere Power to people è composto da sette case ed è posizionato sul finire di due strade senza via d'uscita che vanno da est a ovest: gli architetti hanno deciso di collegare queste due strade con una via sterrata – una mossa, questa, che essi stessi hanno descritto come la decisione più importante, visto che ha fatto aumentare la pedonabilità e la visibilità delle strade del quartiere adiacente e dei sentieri forestali.

Insieme al desiderio di massimizzare la vista del parco dalla parte ovest, i principi solari della passività degli edifici sono ciò che descrive meglio il progetto di queste case solari dal tetto spiovente: ogni casa, infatti, è dotata di 20 pannelli solari – che poi è il numero massimo di pannelli solari consentito dal comune – installati sui tetti che sono esposti a sud e che permettono alle case l'autosufficienza energetica, dandogli la possibilità di produrre tutta l'energia che consumano.
Per quanto riguarda l'interno delle case, si è scelto per una modernità minimalista che creasse una corrispondenza con la facciata esterna e con l'idea di architettura industriale.
Tutti le unità prefabbricate del quartiere svedese sono state vendute con successo, nel giro di due settimane, non appena sono state immesse sul mercato nel 2015.