In Svezia il primo negozio senza dipendenti

Basta commessi: sarà un'applicazione dello smartphone a gestire l'accesso e la scansione dei prodotti

WhatsApp Share

L'idea per questa avventura «tecnologica» è venuta a Robert Ilijason da un bisogno di praticità: lui è un sistemista, uno specialista informatico svedese di 39 anni ed ha appena aperto il primo negozio senza personale del Paese che utilizza una app per gestire l'ingresso delle persone e sfrutta la tecnologia di scansione per gli acquisti.

Ilijason ha raccontato che l'illuminazione gli è venuta una volta che, dopo che l'ultimo barattolo di omogenizzato per far mangiare suo figlio è caduto sul pavimento, non ha avuto altra scelta che andare alla ricerca di un supermercato aperto oltre l'orario solito. Siccome non è stato per niente facile trovare un negozio che non fosse chiuso, a Ilijason è venuta un'idea: aprire un posto dove poter andare a qualsiasi ora del giorno e della notte. Ha pensato che fosse un ottimo modo per ovviare alla problematica dei negozi che nelle zone rurali chiudono molto presto, lasciando le persone senza la possibilità di un'occasione in caso di imprevisti. 

E quindi l'ha fatto: ha iniziato la «gestione» di un negozio aperto 24 ore e senza personale.

Per accedere al negozio, si utilizza lo smartphone e poi si continua ad utilizzare lo smartphone per tutto quello che si deve fare: si hanno a disposizione le cose che di solito si trovano nei piccoli alimentari – pane, latte, zucchero, cibi in scatola, pannolini, ecc – e, per minimizzare il rischio di furto, non ci si trovano né tabacco né farmaci. I clienti sono tenuti a registrarsi per il servizio e pagano per i loro acquisti mensilmente, tramite una fattura che viene loro inviata. In pratica i clienti prendono le cose impilate sugli scaffali e le scansionano. 

In termini di sicurezza, il negozio ha sei telecamere di sorveglianza che sperano di scoraggiare i taccheggiatori, e il proprietario viene avvisato automaticamente quando la porta viene lasciata aperta troppo a lungo (per più di 8 secondi) o se qualcuno cerca di entrare con la forza.

Robert Ilijason spera di aprire negozi del genere anche in altre città e si dice molto stupito che nessuno ci abbia pensato prima. 

Questo nuovo modello di business deve però affrontare un ostacolo, prima di ogni altra cosa: le persone anziane. Anche loro si devono abituare alla tecnologia per poter godere della comodità che questo negozio offre e per permettere a questo modello di business di diventare davvero essenziale.

In Giappone c'è anche un hotel gestito da robot.