La città più smart d'Italia è Milano. Roma al 21°posto

Ai primoi dieci posti troviamo solo città del nord, emerge una preoccupante differenza tra il nord e il sud del nostro paese

WhatsApp Share

Sul podio delle città più "smart" della penisola troviamo prima Milano, poi Bologna e sul terzo gradino Venezia. La capitale staziona nelle retrovie, al 21°posto.

È la classifica stilata da ICityRate 2016, l'indagine realizzata da Fpa che stila la classifica delle città italiane analizzando 106 Comuni capoluogo sulla base di 105 indicatori statistici e sette dimensioni tematiche: Economy, Living, Environment, People, Mobility, Governance e Legality.

Tra le variabili introdotte quest'anno riscontriamo: accogliere e saper gestire i flussi migratori; attrarre cervelli e talenti e generare imprese innovative; attrarre finanziamenti europei per la ricerca e l’innovazione; rendere disponibili i dati pubblici; agevolare le pratiche d’uso sociale degli spazi pubblici; attivare reti e relazioni per la sostenibilità e la gestione delle politiche smart; garantire gli adeguati livelli di sicurezza e legalità.

Il capoluogo lombardo è il luogo con il più alto valore aggiunto pro capite, la maggiore intensità brevettuale, la principale sede di imprese di grandi dimensioni, e ha visto nascere negli ultimi anni il maggior numero di Fablab e maker space.

Milano, secondo la ricerca, è anche la città italiana in cui si vive meglio: nella dimensione Living distanzia la seconda classificata Bologna di circa 100 punti. A determinare tale distacco è l’ottima performance milanese rispetto alla prevalenza degli indicatori e i picchi di eccellenza per gli aspetti più smart tra quelli indagati: servizi di connessione, coworking e internazionalizzazione culturale. Unica nota negativa per la capitale lombarda è relativa all’indicatore preso a misura della capacità di cura degli anziani.

Sono 5 le città metropolitane e 5 le città medie nella parte alta del rating, tutte del Nord est tranne Milano e Torino del Nord Ovest e Firenze che con la sua 4 posizione è unica rappresentante del Centro.

Roma e Napoli continuano a restare arretrate dal gruppo di testa, mentre la capitale è ferma in 21esima posizione, Genova sale di tre posizioni e arriva al 26esimo e poi le città del Sud, con Cagliari in 54esima posizione, Bari 65esima, Palermo 86esima. Napoli scende in 89esima posizione, seguita solo da Catania (95esima) e Reggio Calabria (104esima).

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy