Ritirati 3 farmaci dal mercato, rispettivamente per depressione, cefalea e asma

Marca modello e lotto di tre farmaci ritirati dal mercato italiano

WhatsApp Share

L’Agenzia italiana del farmaco ha tolto dal commercio tre farmaci. Si tratta di un antidepressivo, di una medicina per la cefalea e di un antiasmatico.

Vediamo nello specifico di quali farmaci si tratta:

1. Sertralina della Sandoz
Viene prescritto per il trattamento della depressione e attacchi di panico nei pazienti adulti e adolescenti.
I lotti interessati riguardano sia la confezione da 15 compresse da 50 e 100 mg (Sertralina Sand 15Cpr RIV50mg – AIC 036863037, RIV100mg – AIC 036863165) che quella da 30 pasticche (Sertralina Sand 30Cpr RIV 50mg – AIC 036863064, RIV100mg – AIC 036863191).

Il provvedimento, evidenzia all’Adnkronos Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si è reso necessario a seguito della comunicazione da parte della ditta Sandoz e della successiva notifica di allerta da parte dell'agenzia danese, concernente l’utilizzo dell’eccipiente carbossimetil cellulosa al posto dell’eccipiente carbossimetil amido.

2. Almotriptan della Sandoz
Viene utilizzato nel trattamento acuto della fase di cefalea negli attacchi di emicrania con o senza aura. Ritirato anch'esso per scambio di eccipienti. I lotti: San 3cpr RIV12,5mg – AIC 041862018, 6cpr RIV12,5mg – AIC 041862032.

3. Montelukast della Teva Italia Srl
È un antiasmatico. L'Aifa ha disposto il ritiro a scopo cautelativo, del lotto n. M75033 scad. 03/2017 della specialità medicinale MONTELUKAST TE*28CPR MAST 5MG. Il lotto in questione non potrà essere utilizzato e la ditta Teva dovrà assicurarne l’avvenuto ritiro entro 48 ore dalla ricezione del provvedimento.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy