Un quarto delle persone sul web compra anche i farmaci on-line

In Europa gli italiani sono tra coloro che comprano più farmaci su internet

WhatsApp Share

Chi naviga in internet spesso compra anche le medicine sul web. Secondo una ricerca si tratta di un quarto degli internauti. 

Rispetto a spagnoli, portoghesi e inglesi, gli italiani sono quelli più propensi ad acquistare on-line i farmaci. Lo si apprende da una ricerca presentata da Claudio Barbaranelli, della 'Sapienza' Università di Roma, alla Conferenza internazionale del progetto europeo 'Fakeshare II', coordinato dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e co-finanziato dal programma 'Prevenzione e lotta contro la criminalità' della Commissione europea.

L'indagine, come riporta l’Adnkronos, è stata eseguita su 1.000 utilizzatori del web per ogni Paese coinvolto, fra il 2015 e il 2016. L’obiettivo era indagare le variabili psico-sociali che determinano l'acquisto di farmaci su questo canale. La percentuale di intervistati che ha risposto di acquistare farmaci online varia dal 9% della Spagna al 26% dell'Italia. Che in termini di popolazione generale, e non solo di internauti, spiega all'Adnkronos Salute Domenico Di Giorgio, direttore dell'Ufficio qualità dei prodotti e contraffazione dell'Aifa, "corrisponde a circa il 6-7% degli italiani che acquista medicinali on line, un numero in aumento, dato che solo qualche anno fa era dell'1%".

I prodotti più cercati on-line sono i seguenti:

  • per perdere peso
  • per trattare l’influenza
  • per smettere di fumare

Se consideriamo il dato sul totale della popolazione italiana, includendo anche coloro che non utilizzano internet, significa che il 6-7% degli italiani acquista farmaci on-line.