35.000 euro agli imballaggi di carta più sostenibili

Pubblicato il Bando Invenzioni di Comieco dedicato alle invenzioni ecosostenibili nel settore del packaging cellulosico

WhatsApp Share

E’ stato da poco presentato il nuovo Bando Invenzioni di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo di carta e cartone), un’iniziativa per favorire la cultura della sostenibilità ambientale e l’iniziativa delle aziende, attraverso la premiazione dei brevetti, delle soluzioni e delle applicazioni per l’imballaggio cellulosico che nascano dall’impiego di meno risorse possibili e rappresentino il frutto di una crescente cura.

E’ in quest’ottica che il Comieco, da sempre impegnato in attività di prevenzione, ha creato Comieco Factory, il programma di innovazione che diffonde tra le imprese la cultura della sostenibilità.

Potranno partecipare al Bando Invenzioni i soggetti, con sede legale ed operativa in Italia, che abbiano depositato un brevetto per soluzioni di packaging sostenibili. Verranno assegnati tre premi, per un totale di 35.000 euro:
un premio per la sezione “registrazione per disegni e modelli” di 5.000 euro;
un premio per la sezione “brevetto per modelli di utilità” di 10.000 euro;
e un premio per la sezione “brevetto per invenzioni” di 20.000 euro.
La domanda andrà presentata entro il 30 settembre 2018.

La commissione di valutazione, composta da Comieco, Assocarta, Assografici e Aticelca, esaminerà tutte le invenzioni presentate sulla base di molteplici criteri di selezione: dal risparmio della materia prima e l’impiego di materia prima riciclata nella realizzazione del pack, alla semplificazione del sistema di imballo e del suo riciclo, sino all’ottimizzazione logistica o dei processi produttivi per ridurre sprechi e consumi energetici.

“L’industria cartaria italiana è tra le prime in Europa immettendo nel solo 2017 4,8 milioni ton di imballaggi cellulosici, con un tasso di riciclo che si fissa all’80% e un tasso di recupero complessivo che si attesta all’88%. – spiega Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco – “[…] Carta e cartone possono essere validi alleati per un commercio a basso impatto ambientale e questo bando rientra in pieno nell’attività di prevenzione che da oltre 30 anni Comieco porta avanti”.