Con l’acciaio riciclato in un anno potremmo costruire 50 copie della Torre Eiffel

L’acciaio è il materiale più riciclato al mondo e anche nel comparto degli imballaggi spetta a lui il primato

WhatsApp Share

Buone notizie sul fronte del riciclo dell’acciaio: aumentano sia le quantità di raccolta (+6,8%) che di riciclo (+3,6%). Nel 2016 dai contenitori in acciaio immessi sul mercato sono state recuperate 360.294 tonnellate; sarebbero sufficienti per realizzare cinquanta copie della Tour Eiffel!

I dati sono stati resi noti oggi da RICREA, il consorzio nazionale senza scopo di lucro per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in acciaio, nel corso dell’assemblea annuale.

“L’acciaio è un materiale permanente, che può essere riciclato infinite volte senza che questo ne comprometta la qualità – spiega Domenico Rinaldini, Presidente di RICREA -. Una volta utilizzati, barattoli, scatolette, latte, secchielli, bombolette, fusti e chiusure vengono raccolti, riciclati e reintrodotti nel ciclo produttivo dando vita a nuovi manufatti: un perfetto esempio di economia circolare. Come Consorzio il nostro obiettivo è di promuovere e agevolare la raccolta e il riciclo e i risultati ottenuti dimostrano che stiamo lavorando nella giusta direzione”.

Sulla base dei quantitativi dichiarati dalle aziende produttrici ed utilizzatrici, nel 2016 in Italia sono state immesse al consumo 464.828 tonnellate di imballaggi in acciaio. Di queste, il 77,5% è stato avviato al riciclo: un risultato di molto superiore all’obiettivo di legge del 50% indicato all’Allegato E del D.lgs. n.152/06 che posiziona l’Italia tra i primi Paesi europei per il riciclo degli imballaggi in acciaio.

Per quanto riguarda la copertura territoriale, nell’ultimo anno è cresciuta del +21,7% la quantità di imballaggi in acciaio raccolti nei Comuni gestiti con Convenzioni sulla base dell’Accordo ANCI-CONAI. Nel Nord Italia si ottiene il 60% delle 155.690 tonnellate di imballaggi in acciaio raccolte in Convenzione, nel Centro il 16% e nel Sud il 24%. La raccolta pro-capite nel 2016 è stata di 3,16 Kg/abitante/anno.

Grazie alle 360.294 tonnellate di acciaio recuperato dagli imballaggi in Italia nel 2016 si è ottenuto un risparmio diretto di 684.555 tonnellate di minerali di ferro e di 216.174 tonnellate di carbone, oltre che di 644.922 tonnellate di CO2.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy