Natale antispreco e sostenibile: ecco come fare, dagli imballaggi agli alimenti

I consigli di Comieco per trascorrere le feste senza danneggiare l'ambiente

WhatsApp Share

Arrivano le feste e aumentano cene, incontri, regali, viaggi e ovviamente aumenta anche l'utilizzo di imballaggi in cartone. Perché non riciclarli e riutilizzarli? Ecco i consigli di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica)

La prima regola è usare la creatività e riutilizzare ciò che già abbiamo: imballaggi in carta, cesti, vassoi, cassetta... Qualsiasi cosa può diventare un pacchetto elegante, basta usare la fantasia. Potete trovare molti spunti interessanti nell'ebook 'Uso e riuso: il design per il pack in carta e cartone'.

E ricordiamoci che anche durante le cene del periodo natalizio le buone norma di conservazione dei prodotti e di raccolta differenziata non vanno in vacanza. Comieco sottolinea l'importanza di un corretto uso degli imballaggi:

  • Frutta e verdura non deperiscono più rapidamente nel loro imballaggio originale: il prodotto va conservato come lo si è comperato. Bisogna ricordarsi di riporlo in frigorifero se quando lo si è acquistato era in fresco. 
  • Leggere sempre con molta attenzione le etichette, in particolare la data di scadenza (sia all'acquisto una volta riposti in dispensa) e le istruzioni per la conservazione e l'uso (non solo sui prodotti che acquisti per la prima volta, ma anche su quelli abituali). 
  • Non fare tagli o buchi alle confezioni.
  • Utilizzare i supporti indicati o forniti per richiudere l'imballo una volta aperto. 

E per un Natale ecologico leggiamo anche il decalogo di Ecoseven.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy