Arriva farmaco anti Alzheimer: rallenta la malattia dell'80%

I test confermano che ci troviamo davanti a una svolta per la cura dell'Alzheimer

WhatsApp Share

Dopo 30 anni di sviluppo finalmente gli scienziati possono parlare di risultati senza precedenti contro l'Alzheimer. Un nuovo farmaco, chiamato Lmtx, sembrerebbe rallentare la malattia dell'80%, come ha dimostrato un ampio studio di fase III che ha coinvolto pazienti con sintomi da lievi a moderati.

"Si tratta di un evento significativo nella storia del morbo di Alzheimer e della ricerca sulla demenza", ha spiegato Maria Carrillo dell'ente benefico americano 'Alzheimer's Association'.

Per la ricerca sono state arruolate 891 persone che presentavano sintomi lievi o moderati. Alcuni di loro hanno ricevuto il solo Lmtx, mentre altri altri lo hanno assunto in combinazione con altri trattamenti che stavano già prendendo; un altro gruppo di controllo ha ricevuto un placebo.

I risultati hanno dimostrato che i pazienti che avevano assunto il Lmtx erano andati incontro a un deterioramento più lento rispetto agli altri, stimato nella misura dell'80%.
Le risonanze mangnetiche effettuate sui pazienti hanno confermato che l'atrofia cerebrale è rallentata nei pazienti trattati con Lmtx del 33-38%, rispetto alle persone sotto placebo.

Anche’avocado contrasta il morbo di Alzheimer. Le sue proprieta’ prevengono le malattie del cuore e del sangue

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy