La pillola contraccettiva può proteggere dall'influenza

Una buona notizia per le donne che prendono la pillola

WhatsApp Share

La pillola contraccettiva potrebbe avere un altro beneficio oltre a quello per cui è stata creata: proteggere le donne dall'influenza e dalle sue complicazioni

Lo spiega un nuovo studio della Johns Hopkins University pubblicato sulla rivista "Science Daily". Si illustrano le proprietà del progesterone, componente dei più comuni medicinali orali per il controllo delle nascite: sembra allontanare gli effetti peggiori dell'influenza nei topi di sesso femminile.

"Quando le donne assumono la pillola, non hanno generalmente cognizione delle altre implicazioni per la salute, al di là dell'arresto dell'ovulazione", spiega all'Adnkronos Sabra Klein, uno degli autori. I ricercatori stanno in questi anni portando avanti ulteriori e migliori indagini sui contraccettivi a base di progesterone, assunti da circa 100 milioni di persone in tutto il mondo.

I ricercatori hanno infettato una coorte di topi con un virus dell'influenza A; alcuni animali hanno poi ricevuto progesterone, altri no.

"Abbiamo scoperto - prosegue Klein - che il progesterone sembra giocare un ruolo di primo piano nel riparare le cellule polmonari, un effetto davvero significativo per la salute delle donne". Oltre ad avere una minore infiammazione e una migliore funzione polmonare, eventuali danni alle cellule polmonari si sono riparati in modo più rapido. Il tutto, pare, grazie alla produzione di una proteina, chiamata amfiregulina.