Trucco: 6 errori comuni da evitare

Ecco i 6 errori comuni da evitare quando ci si trucca

WhatsApp Share

 

Apparire sempre belle, giovani e riposate: è questo l'obiettivo di molte donne che giornalmente riccorrono ad un filo di trucco prima di mettere un piede fuori casa. E se alcune riescono bene nel loro intento, altre, invece, commettono errori talmente grandi che a volte fanno peggio. Concorde è anche il makeup artist Pablo Ardizzone , che ha elencato all’ANSA quali sono i principali errori fatti dalle donne e dai tutor un po’ casalinghi che imperversano su youtube.


Primo errore da non commettere: scegliere il fondotinta coprente. 'Perfino chi ha problemi di pelle grassa e acneica o ha altri tipi di imperfezioni deve evitare i fondotinta in crema coprenti ma uniformare l’incarnato con un fondo in polvere e usare quello in crema solo a livello localizzato, con l’aiuto di un cotton fioc, per coprire le piccole imperfezioni. Cosi si eviterà l’effetto maschera che opprime la pelle per un effetto non ispessito né artificioso'.


Secondo errore da non commettere : scegliere un fondotinta più scuro della propria pelle. 'Errore che le donne fanno con costanza ma che vedo fare anche dagli esperti improvvisati. Il fondo deve essere il più simile possibile all’incarnato naturale del viso, trovando una nuance intermedia fra 3 coloriti diversi, viso, collo e decolletè. Scegliamo la tonalità che mixa queste 3 colorazioni e otterremo un effetto naturale. Di solito il colore del viso è più chiaro e rosato, il collo tende al giallo e il decolletè è più scuro. Bisogna trovare una via intermedia per evitare gli stacchi evidenti di colore che invece si vedono in giro'.


Terzo errore da non commettere: l’uso del correttore. Come e quando passarlo? Risponde sempre il make up artist: 'Se si usa un fondo in polvere è meglio passarlo prima, per quelli fluidi è invece meglio applicarlo dopo. Il fondotinta darà uniformità al viso e nella zona del contorno occhi il correttore eliminerà le discromie e le borse'. Non solo. È sempre bene scegliere due correttori: 'Meglio sceglierne uno per le occhiaie e contorno occhi ed un altro per il viso perché la pigmentazione di queste zone è molto diversa. Intorno agli occhi è più bruna o violacea e il correttore deve contenere pigmenti aranciati. Un’occhiaia mal corretta con un correttore beige renderà uno sguardo ingrigito. Quindi toni arancio per l’area degli occhi, beige per le macchie del volto che sono giallastre o rossastre'.


Quarto errore da non commettere: la cipria. 'La cipria è fondamentale e non è affatto tramontata'. 'L’errore più comune è spalmare un fard o una terra o entrambi dopo il fondotinta. Così si ottengono strisciate evidenti di colore con un effetto teatrale. Non sono i prodotti che macchiano il viso ma le mani frettolose, i prodotti male applicati e sovrapposti in modo sbagliato. Il fard non macchia se si stende prima un po’ di cipria su tutto il viso'.


Quinto errore da non commettere: spalmare di corsa i trucchi, con le mani. 'Tutto si può fare col pennello, dal fondotinta al correttore al rossetto'. Ma attenzione, 'Mai però con lo stesso pennello! A prescindere dalla forma è bene usarne uno per i trucchi a base grassa come fondotinta e correttori ed uno per le polveri'.

Sesto Errore da evitare: non struccarsi. 'Lo strucco serale è trascurato da molte donne seppure sia un passaggio importante per la giovinezza e la salute della pelle'. 'La stanchezza vince sulla cura ma ci sono nuovissimi oli detergenti leggeri e rapidi che vanno bene per il viso, gli occhi e le labbra, che permettono di pulire la pelle in pochi secondi, liberare la pelle dalle impurità e non perdere il sonno'.