Virus Zika potrebbe arrivare anche in Italia

È il virus che causa microcefalea nei neonati e potrebbe arrivare anche nel nostro paese. Ma niente allarmi

WhatsApp Share

La Zika è un virus che si è diffuso in Sudamerica, soprattutto in Brasile.

La puntura della zanzara causa malformazioni nel feto: si è verificato un allarmante aumento delle nascite di bimbi con una circonferenza del cranio ridotta e danni celebrali, una malformazione nota come microcefalia. 

Ora il virus potrebbe arrivare anche in Europa all'inizio dell'estate: secondo l'Ufficio regionale per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della sanità il pericolo è da considerarsi 'da basso a moderato'.

'I dati pubblicati oggi ci dicono che c'è un rischio di diffusione di malattie da Zika virus nella regione europea, e che questo rischio varia da Paese a Paese', ha spiegato, come riporta l'Adn Kronos, Zsuzsanna Jakab, direttore regionale Oms per l'Europa. 'Con questa valutazione dei rischi vogliamo invitare a lavorare in modo mirato in ogni Paese europeo, in base al suo livello di pericolo. Facciamo appello in particolare ai Paesi a più alto rischio per rafforzare le loro capacità nazionali e dare priorità alle attività che impediscono una grande epidemia Zika'. 

E per quanto riguarda il nostro paese? Nel rapporto si spiega che non è presente la zanzara A. aegypti ma la zanzara 'cugina', A. albopictus (la cosiddetta 'tigre' diffusa in 20 Paesi della regione europea), dunque il rischio di trasmissione locale è moderato.

Quindi in tutta la regione europea il rischio è da basso a moderato durante la tarda primavera e l'estate.

Il rischio è elevato solo in alcune zone ben delimitate come l'isola di Madeira e la costa nord-orientale del Mar Nero.

'Siamo pronti a sostenere i Paesi europei in caso di epidemie di virus Zika', ha detto Nedret Emiroglu, direttore della Divisione malattie trasmissibili e sicurezza della salute dell'Oms Europa. 'Il nostro sostegno è assicurato ai Paesi della regione impegnati a prepararsi e rispondere ai rischi per la salute, come Zika. Si tratta di un aspetto fondamentale della riforma del lavoro dell'Oms in caso di emergenza'.