Virus Zika potrebbe arrivare anche in Italia

È il virus che causa microcefalea nei neonati e potrebbe arrivare anche nel nostro paese. Ma niente allarmi

WhatsApp Share

La Zika è un virus che si è diffuso in Sudamerica, soprattutto in Brasile.

La puntura della zanzara causa malformazioni nel feto: si è verificato un allarmante aumento delle nascite di bimbi con una circonferenza del cranio ridotta e danni celebrali, una malformazione nota come microcefalia. 

Ora il virus potrebbe arrivare anche in Europa all'inizio dell'estate: secondo l'Ufficio regionale per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della sanità il pericolo è da considerarsi 'da basso a moderato'.

'I dati pubblicati oggi ci dicono che c'è un rischio di diffusione di malattie da Zika virus nella regione europea, e che questo rischio varia da Paese a Paese', ha spiegato, come riporta l'Adn Kronos, Zsuzsanna Jakab, direttore regionale Oms per l'Europa. 'Con questa valutazione dei rischi vogliamo invitare a lavorare in modo mirato in ogni Paese europeo, in base al suo livello di pericolo. Facciamo appello in particolare ai Paesi a più alto rischio per rafforzare le loro capacità nazionali e dare priorità alle attività che impediscono una grande epidemia Zika'. 

E per quanto riguarda il nostro paese? Nel rapporto si spiega che non è presente la zanzara A. aegypti ma la zanzara 'cugina', A. albopictus (la cosiddetta 'tigre' diffusa in 20 Paesi della regione europea), dunque il rischio di trasmissione locale è moderato.

Quindi in tutta la regione europea il rischio è da basso a moderato durante la tarda primavera e l'estate.

Il rischio è elevato solo in alcune zone ben delimitate come l'isola di Madeira e la costa nord-orientale del Mar Nero.

'Siamo pronti a sostenere i Paesi europei in caso di epidemie di virus Zika', ha detto Nedret Emiroglu, direttore della Divisione malattie trasmissibili e sicurezza della salute dell'Oms Europa. 'Il nostro sostegno è assicurato ai Paesi della regione impegnati a prepararsi e rispondere ai rischi per la salute, come Zika. Si tratta di un aspetto fondamentale della riforma del lavoro dell'Oms in caso di emergenza'. 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy