Droni aiutano non vedenti nello sport

Droni aiutano non vedenti a fare sport, autonomamente, senza bisogno di un accompagnatore

WhatsApp Share

 

Anche i non vedenti potranno praticare uno sport, senza bisogno di un accompagnatore. Sarà possibile grazie ai droni. A dimostrarlo è un esperimento dell'università del Nevada descritto dalla rivista del Mit Technology Review.

Il drone che dovrebbe aiutare i non vedenti a fare sport è stato costruito dallo Human Plus Lab, ha 2 videocamere, una che segue il percorso della pista e l'altra che monitora i comportamenti del soggetto, e vola all'altezza degli occhi a circa 3 metri dal corridore, guidandolo con un suono e adattando la propria velocità.

 

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy