I non vedenti potranno fare sport grazie a un drone

La tecnologia al servizio dei ciechi che vogliono fare sport

WhatsApp Share

Sempre più attività del futuro prevedono lì'utilizzo di droni, dalla consegna dei pacchi, all'assistenza agli automobilisti al monitoraggio dell'ambiente.

Ma questi piccoli oggetti volanti potranno avere anche una preziosa funziona sociale: consentiranno ai non vedenti di fare sport senza il bisogno di un accompagnatore.

La novità viene dall'università del Nevada ed è stata riportata dalla rivista del Mit Technology Review.

Come funziona? Il piccolo velivolo con quattro eliche segue il percorso della pista e grazie a due telecamere può monitorare sia il soggetto che i dintorni volando a circa tre metri all'altezza degli occhi. In questa maniera il drone può guidare la persona attraverso impulsi sonori. 

'La maggior parte della ricerca sull'accessibilità per i non vedenti si concentra su come farli leggere o su come rendere il web più accessibile - spiega all'ANSA Eelke Folmer, che dirige il laboratorio -. La comunità dei non vedenti però ha anche problemi gravi legati alla salute, alla socializzazione e ala qualità della vita, e sarebbe d'aiuto fare ricerca anche su come la tecnologia può migliorare la vita in questi campi'.