TRX: l’allenamento in sospensione da mettere anche in valigia

Il TRX permette di allenarsi sfruttando il proprio peso corporeo. Così potenzi i muscoli e aumenti l'elasticità senza sovraccaricare le articolazioni e la schiena

WhatsApp Share

“TRX”. Se leggendo questa parola, vi viene da pensare a qualche strana sostanza che hanno trovato nell’aria o a qualche strano virus, beh, siete proprio fuori strada. In realtà è l’acronimo di Total Resistance Exercise, una tipologia di allenamento funzionale in sospensione.

Si svolge principalmente attraverso l’utilizzo di un attrezzo, il TRX appunto, costituito da cavi, staffe e maniglie ed è una tipologia di training che permette di allenarsi sfruttando il proprio peso corporeo, permettendo di potenziare i muscoli, garantendo un aumento dell’elasticità e dell’equilibrio, ma senza sovraccaricare le articolazioni e la schiena.

Nato negli Stati Uniti per allenare i Navy Seals, le forze speciali della Marina Militare americana, in poco tempo si è fatto conoscere in tutto il mondo, diventando l’allenamento preferito di moltissimi atleti e, sì, anche delle più famose ed ammirate top model. è trasportabile ovunque ed è acquistabile ormai in molti negozi di fitness a prezzi abbordabilissimi. Si compone di due “corde” o cinghie regolabili, che terminano con due maniglie: lo potete piegare e portare con voi anche in valigia, per allenarvi al mare o in montagna, ovunque voi andiate.
Si può attaccare al soffitto, ad una sbarra, o alla porta di casa (facendo attenzione che non entri nessuno mentre vi allenate!), tramite un sistema di ancoraggio, anch’esso regolabile: l’unica accortezza è che sia fissato ad un’altezza di circa 185 cm.

Insomma, può essere montato veramente in qualsiasi posto vi troviate, sia in luogo chiuso, casa o palestra, sia all’aperto (al parco, ad una trave o ad un albero), ed è utile per eseguire una miriade di esercizi, braccia, spalle, petto, quadricipiti, bicipiti femorali, glutei, o tutto il corpo in un’unica sessione e in pochi minuti. Proprio perché sfrutta il bodyweight (peso corporeo) di chi lo utilizza, è adatto ad ogni tipologia di fisico ed è capace non solo di tonificare, ma anche di dare forza, equilibrio, flessibilità e stabilità.
“Il TRX o il training in sospensione permette un allenamento completo. Con questo attrezzo si possono fare tantissimi esercizi sia per la parte alta, sia per gli addominali, sia per gli arti inferiori del corpo, allenando ogni distretto muscolare e dando al tempo stesso al corpo stimoli propriocettivi, ovvero costringendolo a gestire il peso in una situazione di instabilità”, afferma Umberto Miletto, personal trainer e youtuber, in uno dei suoi video.

“E’ un attrezzo adatto a tutti, sia principianti che avanzati, che permette di aumentare o diminuire la difficoltà degli esercizi, solamente con un gioco di leve e di peso”, precisa il personal trainer, Pietro Maffescioni.

“E’ uno strumento utile al raggiungimento di qualsiasi obiettivo – spiega il personal trainer Mattia Babetto. Con il TRX possiamo allenare la forza funzionale, la resistenza. Possiamo tonificare. Puoi fare allenamenti classici, con delle serie 3 x 10 ripetizioni, con 1 minuto di recupero, oppure degli allenamenti di resistenza, brevi ma intensi, a circuito e brucia grassi, aiutando così alla ricomposizione corporea e quindi alla riduzione della massa grassa a vantaggio di quella magra. È uno strumento ideale per il core, di cui fanno parte non soltanto i muscoli addominali (retto dell'addome, obliqui e trasverso), ma anche i muscoli paraspinali, quadrato dei lombi, i muscoli del pavimento pelvico, glutei e flessori dell'anca – prosegue il trainer –“. Infatti, andando ad allenare la core stability, contribuisce a dare stabilità alla parte centrale del nostro corpo (permettendo così ai movimenti degli arti di avvenire in modo più sicuro, preciso e coordinato) e interviene anche a livello posturale. Lavorare sul centro del nostro corpo è il punto di partenza per prevenire infortuni, migliorare situazioni di dolore cronico o anche solo lavorare sul proprio linguaggio del corpo: senza un lavoro preciso e puntuale sulla core stability, il nostro allenamento posturale potrebbe risentirne senza permetterci di raggiungere i risultati che speravamo.

Ma passiamo alla pratica con qualche video utile.

In questo primo video della personal trainer americana Amy, ad esempio, il TRX è utilizzato per un circuito full body, che coinvolge quindi tutto il corpo, ad alta intensità di tipo HIIT. Se non conosci il metodo HIIT clicca qui. La durata è di soli 25 minuti!



Ecco un altro bell’allenamento a circuito Total Body, di Umberto Miletto. Otto esercizi, ognuno per cinque ripetizioni. Al termine dell’ottavo esercizio, due minuti di pausa e ricominciate con il secondo circuito.



E per glutei e gambe d’acciaio, provate questi 5 esercizi, sempre proposti da Amy.


Buon allenamento!

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy