La dieta mediterranea combatte le ricadute del cancro al seno

Chi ha sconfitto il cancro, per evitare ricadute, dovrebbe seguire la dieta mediterranea

WhatsApp Share

Sono anni che la dieta mediterranea viene celebrata e studiata per i suoi ormai innegabili benefici. E, se ce ne fosse bisogno, arriva un motivo in più per seguirla: secondo un team di scienziati italiani una dieta mediterranea ricca di verdure, pesce e olio d'oliva può ridurre il rischio di ricadute nel cancro al seno .

Lo studio proviene dall'ospedale di Piacenza ed è stato presentato negli Stati Uniti durante il congresso dell'American Society of Clinical Oncology (Asco).

Le pazienti, più di 300, colpite da tumore al seno, sono state divise in deu gruppi: 199 osservavano una dieta normale, mentre 108 seguivano lo 'stile mediterraneo' a tavola.
Alcune donne erano in remissione da cancro al seno e sono state monitorate per tre anni. Il risultato? Undici pazienti tra quelle che seguivano una dieta normale sono state colpite, mentre nessuna di coloro che seguiva la dieta mediterrranea ha subito ricadute.

Per dieta mediterranea si intende:

  • ortaggi,
  • frutta,
  • noci,
  • semi,
  • pesce,
  • olio d'oliva e cereali integrali,
  • basso contenuto di carne rossa e trasformati,
  • alcool ridotto al minimo.

La dieta mediterranea: benefici già dopo 6 settimane.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy