Spegni Facebook, sarai più felice e meno stressato. Lo dice questo studio

Passare troppo tempo su Facebook non fa per niente bene: ecco i meccanismi psicologici che possono innescarsi

WhatsApp Share

L'uomo è un animale sociale, quindi ha bisogno di essere circondato dai propri simili, ma quando la socialità è mediata dai social network può rivelarsi un boomerang. Uno studio infatti invita a spegnere Facebook per essere più felici.

Tutti sono portati a condividere un lato della loro vita e della loro personalità su Facebook, magari quello più positivo e di successo facendo sentire gli altri 'inadeguati'. Le persone, quindi, spesso non stanno mostrando la loro vera vita, solo una fetta che scelgono accuratamente di mettere sotto ai riflettori.

I ricercatori dell'Happiness Research Institute di Copenhagen hanno selezionato un gruppo di 1095 utenti di Facebook e lo hanno diviso in due sottogruppi. Al primo gruppo è stato concesso di continuare ad usare Facebook mentre al secondo è stato vietato l'accesso al social network.

Dopo una settimana, l'88% delle persone del gruppo che aveva abbandonato Facebook ha detto di sentirsi felice, mentre solo l'81% di coloro che avevano continuato ad usare il social network ha espresso lo stesso giudizio. 

Inoltre, chi aveva abbandonato Facebook ha dimostrato di aver ridotto lo stress del 55%.

Secondo lo studio, le persone che utilizzano Facebook hanno il 39% di probabilità di essere infelici rispetto a coloro che non lo utilizzano. Questo perché invece di focalizzarci su ciò di cui abbiamo bisogno abbiamo la tendenza a focalizzarci su ciò che le altre persone hanno. La metà delle persone invidiano le belle esperienze che gli altri postano. Un terzo delle persone invidia l'apparente felicità dei propri contatti e una persona su quattro invidia i successi degli altri su Facebook.  

Se sentiamo che basiamo i nostri umori troppo sui social network quindi è consigliabile ritornare alla vita reale.

Nel frattempo Facebook punta sempre di più a essere il centro della nostra vita digitale e per questo ha disegnato un nuovo sistema di notifiche.

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy