Salute: le terme hi-tech per curare i polmoni con le micro gocce

Le Terme Romane di Monfalcone possiedono delle apparecchiature in grado di nebulizzare le particelle di acqua in frazioni minutissime, particolarmente adatte per trattare le patologie respiratorie e reumatiche

WhatsApp Share

Curarsi i polmoni attraverso delle sessioni ‘ad-hoc’ presso le Terme Romane ‘hi-tech’ di Monfalcone. Si tratta di speciali terme in grado di sfruttare la tecnologia delle micro gocce, ossia delle apparecchiature che riescono a nebulizzare le particelle di acqua in frazioni minutissime, fino a pochi micron. In questo modo, secondo gli esperti e i responsabili della stazione termale di Monfalcone, - il mezzo idrico sospeso in quello aereo può penetrare fino ai bronchioli, le ramificazioni più piccole dell'albero respiratorio, portando all'interno dei polmoni tutte le sue sostanze benefiche

Le nuove terme hi-tech di Monfalcone, inaugurate recentemente, ospitano una struttura attrezzata di oltre 1000 metri quadrati di superficie, con piscine termali, vasche idromassaggio, postazioni per l'aerosolterapia e aree con lettini per la fisioterapia. Tra le cure all'avanguardia ci sono quelle per le patologie dell'apparato respiratorio e reumatiche. Il centro è infatti attrezzato con area per nebulizzazione, aerosol e docce nasali, con apparecchiature innovative in Italia.

La particolare proporzione fra gli elettroliti disciolti all’interno delle terme - assicurano gli esperti - conferisce inoltre all'acqua un perfetto equilibrio osmotico, utile in ambito reumatologico, dermatologico e respiratorio. Questa particolare composizione chimica, unita alla temperatura dell'acqua alla fonte, intorno ai 38-39 gradi, permette una spinta idrostatica e quindi un galleggiamento molto marcato per il paziente, il cui esercizio fisico viene così facilitato.

(ml)