Come rendere trasparente un pezzo di legno

Gli scienziati sono riusciti a creare un legno attraverso il quale si può guardare, aumentando anche le sue caratteristiche di durezza

WhatsApp Share

Se qualcuno ci dicesse che vuole fare una finestra di legno, penseremmo di certo agli infissi, non ci verrebbe mai in mente di sostituire questo materiale al vetro. Almeno, non ci sarebbe mai venuto in mente fino ad oggi.

Da poco è arrivata la notizia che gli scienziati della University of Maryland sono riusciti a lavorare su un blocco di legno rendendolo trasparente: per farlo, hanno rimosso il colore e le sostanze chimiche del materiale, mantenendo però intatte tutte le sue altre caratteristiche. Anzi, rafforzandole.

Il nuovo materiale trasparente risulta essere più forte e più isolante del vetro e con una migliore biodegradabilità della plastica.

Questo gruppo di scienziati non è l'unico ad aver sviluppato una tecnica per ottenere un legno trasparente – anche un gruppo di scienziati svedesi del KTH Royal Institute of Technology è arrivato da poco alla stessa soluzione – ma il processo è sempre il medesimo. Innanzitutto, si fa bollire il legno in acqua, idrossido di sodio, e altri prodotti chimici per circa due ore: serve a rimuovere la lignina, ovvero la sostanza chimica che conferisce al legno il suo colore. In seguito, si versa della resina epossidica sopra il legno, grazie alla quale si ottiene un materiale quasi cinque volte più forte – c'è da dire che questa fase rende il processo un pochino meno rispettoso dell'ambiente.
Ovviamente ci sono delle limitazioni a ciò che si può fare con questo materiale: i ricercatori, infatti, non sono riusciti a creare blocchi di legno trasparente più grandi di cinque pollici (equivalenti a 12,7 centimetri) – con uno spessore che varia dalla carta sottile fino a circa un centimetro di spessore.
In ogni caso, una grandissima invenzione: un giorno, quando gli scienziati riusciranno ad aumentare le lunghezze e lo spessore di questo speciale legno, potremmo costruirci cose che non avremmo mai pensato di poterci realizzare.