Un tavolo innovativo che gestisce le temperature del nostro cibo

Una tecnologia nascosta in una superficie sulla quale si mangia, si cucina, si raffredda e si scalda

WhatsApp Share

Le cucine del futuro sono un argomento affascinante, soprattutto perché è molto divertente immaginare qualcosa di totalmente assurdo come se la follia fosse una parte necessaria del futuro. Come ci poniamo, per esempio, con l'idea di un tavolo high-tech che permette il riscaldamento del cibo, il raffreddamento delle bevande e addirittura la cottura degli alimenti, mentre gli ospiti ci stanno cenando sopra? Sembra una follia immaginifica e futuristica?

Comunque la si pensi, questo tavolo esiste. Lo studio svedese-tedesco Kram/Weisshaar ha lanciato da pochissimo, al Salone del Mobile, SmartsLab Table (qui un video che lo racconta): un tavolo composito che utilizza per la sua superficie l'innovativo materiale SapienStone – una piastrella di ceramica che è spessa soltanto 6 millimetri.


Il tavolo nasconde anelli di riscaldamento ad induzione che permettono la cottura su una parte della superficie, elementi riscaldanti che permettono di mantenere caldo il cibo dopo che è stato servito su un'altra parte della superficie e, in un altro spazio ancora, un raffreddamento termoelettrico che sfrutta la cella di Peltier per mantenere le bevande al fresco. A quanto dicono i suoi creatori, SmartsLab Table è semplice e sicuro: non si rischiano bruciature né altri pericoli. È una cucina con una superficie singola e tutti i controlli incorporati sotto il piano, molto facile da pulire.

Tra le cose più interessanti di questo progetto c'è il potenziale abbattimento della separazione tradizionale tra i materiali e l'impianto elettrico: se la pratica di trattare queste piastrelle come schede di circuito (integrando elementi elettrici di riscaldamento e raffreddamento, stazioni di ricarica wireless, punti di connettività Wi-Fi, e comandi touch) diventa diffusa, potrebbe ridurre i costi di costruzione, perché questi materiali possono essere prefabbricati prima di essere installate sul posto.
Se vi sembra il futuro è perché lo è.