Cedesi gratis stazioni abbandonate a chi le riqualifica

Le Ferrovie dello Stato riorganizzano il loro patrimonio immobiliare attraverso delle concessioni d'uso gratuito delle stazioni abbandonate ad associazioni ed enti pubblici o privati

WhatsApp Share

Le stazioni abbandonate si cedono gratis a chi le riqualifica. E’ questo l’impegno preso dalle Ferrovie dello Stato per riorganizzare il suo patrimonio immobiliare attraverso delle concessioni d’uso gratuito delle ‘aree dismesse’ verso associazioni, enti pubblici etc., che avranno però l’onere di occuparsi della loro manutenzione e di riqualificarle attraverso progetti ed attività socio-culturali.

Il progetto delle Ferrovie dello Stato, si rivela quindi particolarmente interessante per tutte quelle persone che vogliano organizzare eventi, attività, iniziative di ‘aggregazione artistica e culturale’ sfruttando dei luoghi di incontro ‘particolari’ a costo zero. Sulla rete ferroviaria italiana troviamo ben 1700 stazioni FS ‘impresenziate’, dove tutto viene gestito a distanza mediante controlli informatici. Circa 480 stazioni sono già state assegnate, ma sono ancora tante le possibilità per riuscire ad aggiudicarsene una (l’elenco completo delle stazioni abbandonate e messe a disposizione ‘gratis’ dalle FS è disponibile consultando questo documento).

In cambio della concessione gratuita vi è la sola richiesta di mantenere lo stabile pulito, agibile e funzionante. Si tratta di un'opportunità da non perdere per chi è alla ricerca di uno spazio da trasformare in luogo di incontro per corsi e conferenze o attività culturali di vario genere. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)