Fai da te: conviene sempre?

Il fai da te non sempre conviene e prima di avviare un lavoro, è bene valutare tutto

WhatsApp Share

 

Il fai da te conviene? Dipende. Di certo, scegliendo di far da sé, si risparmia sulla mano d’opera altrui. Ma non è detto che, sempre, alla fine del lavoro, abbiamo risparmiato.

Il Fai da te è la giusta soluzione per la cucina: preparando una pizza in casa si risparmia decisamente sul prezzo finale, e avremo un prodotto più genuino. Così per altri piatti salati e dolci.  Il fai da te conviene quando  si vuole riciclare qualcosa che abbiamo in casa: una scatola che contiene uova, se decorata e colorata, può diventare un bellissimo porta bottoni. Il fai da te conviene nel cucito: un vecchio jeans che diventa una nuova borsa, una stoffa inutilizzata che si trasforma in un cardigan realizzato con le nostre misure.

 

 Ma il fai da te non conviene quando siamo chiamati a svolgere lavori più tecnici. Quando dobbiamo controllare la caldaia, riparare l’impianto elettrico o decidere dove e come installare il fotovoltaico  sul tetto. Conviene per i piccoli lavoretti, ma non per quelli grandi e impegnativi, dove la mano di un esperto può rendere migliore il risultato finale. Impegnandoci anche nei lavori che richiedono una manualità  e una conoscenza che non ci appartiene, rischiamo non solo di non risparmiare, ma anche di sprecare denaro e tempo.