Il primo divano al mondo controllabile con una app

Lift-bit è un divano digitalmente trasformabile che può diventare di qualsiasi forma vogliamo

WhatsApp Share

Nel corso degli anni ci sono state molte tipologie di mobili versatili, tra design e utilità, ma questa volta si può veramente dire che non c'è stato niente come questo divano prima dell'invenzione di questo divano, che viene definito dai suoi stessi progettisti «digitalmente trasformabile». 

Si chiama Lift-bit e a volte è un divano, altre volte un letto, in certi casi un tavolino oppure una chaise longue: insomma è una grande varietà di cose grazie ad una applicazione che consente agli utenti di modificare lo stile e la funzione delle singole unità che lo compongono, regolandone l'altezza. 

Progettato dall'architetto italiano Carlo Ratti per l'azienda Vitra, questo mobile dimostra un'idea creativa di base davvero sorprendente: le componenti sono unità esagonali tutte uguali, imbottite e motorizzate, che possono salire o scendere con il solo tocco di un pulsante. Questo dona al divano una serie di possibilità infinite, come mostrato nel video di presentazione. 

Ovviamente, l'applicazione include una serie di suggerimenti di partenza, un numero di configurazioni standard per iniziare a prendere confidenza con il divano: questo permettere a chiunque di avere un sostegno e sperimentare dal sito i disegni possibili per sistemare il divano al meglio all'interno degli spazi della propria casa.

Per la prima volta, ci si può dimenticare la fatica di spostare, la forza manuale che si deve impiegare nel cambiare posizione ai mobili per riadattarli: con un click si può passare da divano a letto e da letto a qualunque altra cosa ci venga in mente. Inoltre, se per un certo tempo nessuno si siede su Lift-bit, il divano inizia a riadattarsi da solo. 

Insomma, anche per l'arredamento degli interni, per i mobili così come per la nostra vita, è arrivato il momento di «trasformare» il proprio futuro e renderlo digitale.