Salviamo le saponette!

10 modi per utilizzare la saponetta e non farla scomparire dalle nostre case

WhatsApp Share

Il sapone liquido ha sostituito la saponetta in moltissime case, la gran parte delle persone lo preferisce come detergente di pulizia: è più facile da usare, non sguscia via dalle mani, non ha bisogno di un piatto in cui essere riposto. Per qualche strano motivo viene anche considerato più igenico, cosa assolutamente falsa – come dimostrato da uno studio che ha contaminato una saponetta con dei germi per poi riscontrare che non erano stati trasferiti durante i lavaggi. 

Contando poi che, nel suo ciclo totale, dalla produzione all'utilizzo, la saponetta ha un impronta di carbonio sul pianeta del 25% minore rispetto a quella del sapone liquido, dovremmo davvero pensare di difenderla dalla scomparsa!

Forse, se le persone che utilizzano il sapone liquido, sapessero tutte le altre cose molto interessanti che si possono si possono fare con le saponette, potrebbero essere più disposti a comprarle: il sapone, infatti, è estremamente versatile e ci può far risparmiare sull'acquisto di altri prodotti.

Ecco 10 modi interessanti di utilizzarlo:

  • Per lavare i piatti: basta strofinarne un po' direttamente su un panno o su una spugna.
  • Tenere le unghie pulite: se si lavora in giardino, raschiare le unghie su una saponetta in anticipo eviterà che lo sporco si incrosti sotto, e poi lo si può lavare via facilmente.
  • Mentre si pittura: strofinare la saponetta lungo il bordo di vetri, maniglie, interruttori e altri spazi da non toccare la vernice farà sì che se dovessero arrivarci schizzi sopra si potranno lavar via senza difficoltà.
  • Preparare le pentole per cucinare all'aperto: se si prevede di cuocere su fuoco, bisogna creare uno strato di sapone sotto la pentola in modo che poi la fuliggine vada via con più tranquillità.
  • Sbarazzarsi della resistenza di cerniere, chiavi, anelli, cassetti: applicando sapone secco si faciliterà la scorrevolezza.
  • Mantenere lontane formiche e tarme mescolando acqua e sapone in un flacone spray e applicandolo alla parte inferiore delle foglie delle piante oppure mettendo un piccolo cubo nei cassetti dei vestiti per evitare che questi vengano attaccati.
  • Profumare gli ambienti posizionando diverse scaglie di sapone secco in un sacchetto con dei fori da mettere in cassetti o mobili (portascarpe, per esempio) di cui si vuole migliorare l'odore.
  • In lavatrice: sapone grattugiato in acqua bollente come detersivo o saponetta sfregata sulle macchie come pretrattante.
  • Nella cassetta degli attrezzi: strofinando un chiodo o una vite con un pezzo di sapone entrerà meglio nel suo buco.
  • Alleviare il prurito delle punture di insetti, strofinandoci sopra un pezzo di sapone.

Vi siete mai chiesti come si può fare il sapone in casa?

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy